#coglioneNO, la campagna per il rispetto dei lavori creativi

Lo diresti al tuo idraulico? Lo diresti al tuo giardiniere? Lo diresti al tuo antennista?
Tre video stanno spopolando nel web e soprattutto nei social in questi giorni. Sono i video #coglioneNO, la campagna di sensibilizzazione per il rispetto dei lavori creativi ideata da ZERO (zerovideo.net), ovvero Niccolò Falsetti, Stefano De Marco e Alessandro Grespan, creativi che scrivono, girano e producono contenuti video per pubblicità, mondo della musica, viral marketing e divertimento. Il volto del protagonista è quello di Luca Di Giovanni.

Qual è il messaggio di questi video? E’ molto semplice: al giorno d’oggi molte agenzie pretendono che i freelance, soprattutto se giovani e con poca esperienza, eseguano per loro dei lavori in modo gratuito, in cambio di presunta visibilità su internet. Il punto è che poi queste stesse agenzie rivendono a caro prezzo questi lavori ai loro clienti…
Ma la colpa non è tutta delle agenzie. E’ anche di quei professionisti che accettano di svalutare se stessi e il proprio lavoro, danneggiando l’intero mercato.
Spesso chi lavora in ambito web o grafico è visto come uno “smanettone” e non come un vero lavoratore. E purtroppo la scarsa professionalità di alcuni non fa altro che alimentare questa indegna immagine del nostro lavoro.
Chi vuole un servizio di qualità, deve essere consapevole del fatto che per realizzarlo è necessaria una certa competenza, che si acquisisce con il continuo aggiornamento e gli anni di esperienza sul campo, e tutto questo ha ovviamente un costo.

Se volete vedere i video, eccoli di seguito: